Crea sito

Diego Marani presenterà “La città celeste” in un incontro per Parolario

di:

Eventilibri

A partire dal 26 marzo – nell’ambito del progetto culturale Parolario&Co – l’associazione Parolario, in collaborazione con alcune case editrici, organizzerà incontri in diretta streaming con scrittori che presenteranno le loro novità editoriali.

Il primo incontro, venerdì 26 marzo alle 18.00, sarà con Diego Marani che presenterà “La città celeste”, in collaborazione con la casa editrice La Nave di Teseo. L’autore dialogherà con la giornalista di Repubblica Emanuela Giampaoli. L’incontro verrà trasmesso in diretta streaming sulla pagina Facebook di Parolario.

 

IL LIBRO

L’educazione sentimentale di un giovane uomo che, per sfuggire all’asfissiante supervisione paterna, decide di frequentare l’università di Trieste. La gioventù, in quella città celeste al crocevia di diverse culture, diviene la stagione dell’immortalità, delle nuove scoperte, delle amicizie inossidabili. E di amori smisurati e sofferti. La Trieste descritta minuziosamente tra le pagine di questo romanzo è un luogo dall’identità composita e dal confine sempre incerto, come i protagonisti di queste pagine, giovani studenti entusiasti con il futuro tutto da inventare. La città celeste è il diario di un lungo apprendistato esistenziale e insieme, nel suo rivelare ambiguità e dolori sparsi, un documento pronto ad attestare l’imprevedibilità assoluta della cosiddetta “commedia umana”.

L’AUTORE

Diego Marani è nato a Ferrara nel 1959. È direttore dell’Istituto italiano di cultura di Parigi e lavora presso il Servizio europeo di azione esterna dell’UE, dove si occupa di diplomazia
culturale. Inventore della lingua-gioco Europanto, di cui ha tenuto rubriche su diversi giornali europei. Tra le sue pubblicazioni: “L’ultimo dei vostiachi” (2002; premio Campiello, premio Stresa), “L’amico delle donne” (2008), “Il cane di Dio” (2012), “Lavorare manca” (2014). Per La nave di Teseo sono usciti “Vita di Nullo” (2017) e “Il ritorno di San Giorgio” (2019).

I Commenti sono chiusi.