Fondazione Alessandro Volta coinvolgerà 200 figuranti e 18 organizzazioni del territorio per dare vita a “Verde Natale”

VERDE NATALE, 10 REGALI ALLA NATURA

Il decalogo degli esperti per essere protagonisti del futuro del Pianeta.

Dal 4 dicembre online su www.verdenatale.it

Un Verde Natale che ci chiama all’impegno per essere protagonisti nella cura e tutela della Terra. Quello di Fondazione Alessandro Volta che coinvolgerà dal 12 dicembre al 6 gennaio 200 figuranti e 18 organizzazioni del territorio uniti per dare vita a “Verde Natale”, non è solo un calendario di eventi itineranti nella città di Como per immergere i cittadini in una calda e semplice atmosfera natalizia.  Il grande racconto di Verde Natale avrà come trama principale un decalogo per regalare alla Natura azioni concrete e regalarci un futuro migliore.

“Il Natale sarà diverso, ma non per questo meno importante. Anzi, il giusto richiamo alla sobrietà consentirà un più sentito riferimento al suo valore tradizionale. – spiega Luca Levrini, presidente di Fondazione Volta – Non ci sarà clamore, piuttosto intimità e semplicità utili a ridefinire il senso della relazione tra noi stessi ed il valore di quello che ci circonda. Come Fondazione Volta cercheremo di scaldare la città con elfi, bande, cori, storie, tutti pronti a camminare e sorridere insieme ai comaschi per un verde Natale, verde sostenibile, verde speranza ma anche verde come i vestiti di Babbo Natale. Porteremo anche cultura sostenibile, che al Natale associ il rispetto per noi stessi e per il nostro pianeta. Il nostro motto è “fai un regalo alla natura” ed il nostro logo un albero di Natale piantato in un dono natalizio, ad indicare che la natura può nutristi della nostra generosità ed attenzione anche in questo periodo. Inizieremo con un decalogo, suggerendo azioni e regali dedicati alla natura, scritto in collaborazione con esperti del mondo delle scienze ambientali. Cose semplici, quotidiane ed applicabili per rendere il Natale occasione virtuosa, di cultura sostenibile ed ecologica. Regalare una pianta che purifica l’aria di casa, un libro sulla natura, chiudere il rubinetto dell’acqua se non necessario…  Tutti aspettiamo il Natale, ancor più in questo momento, per ritrovarci, stare insieme, camminare in città nel pieno rispetto delle normative; farlo, pensando alla cultura sostenibile, potrebbe ancor più stimolare alla giusta consapevolezza del significato di Natale ed al nostro legame con la natura.”

Dal 4 dicembre sarà online sul sito www.verdenatale.it ed i canali social di FB e Instagram (#verdenatale), il grande decalogo pensato e descritto da importanti personalità del mondo della scienza e dell’attivismo ambientale del nostro territorio.  I dieci regali alla natura sono stati confezionati da Domenico Cavallo, professore ordinario presso l’Università degli Studi dell’Insubria, esperto nella valutazione e gestione del rischio ambientale; Alessandro Miani, presidente della Società Italiana di Medicina Ambientale (SIMA); Elisabetta Patelli, presidente onorario dei Verdi della Lombardia e membro degli Ecologisti e Reti Civiche; Simona Roveda, direttore editoriale e comunicazione di LifeGate, nel 1986 ha co-fondato Fattoria Scaldasole e nel 2000 LifeGate, media network e advisor per lo sviluppo sostenibile.

La divulgazione dei contenuti del decalogo con efficaci e innovative “pillole video” su www.verdenatale.it a partire dal 12 dicembre, data ufficiale di avvio dell’intera manifestazione, è stata affidata ad Alessandro Cecchi Paone, giornalista, conduttore televisivo, divulgatore scientifico.

“Natale 2020 così diverso, più sobrio e meno sfarzoso ci porta a riflettere sui valori spirituali, sulla consapevolezza che siamo sulla Terra per creare e non per distruggere. Che questo sia un momento di cambiamento profondo, di rinascita per ripartire con nuove scelte nel nostro stile di vita e piccoli gesti attenti e sostenibili – il commento di Simona Roveda, direttore editoriale e comunicazione di LifeGate – Pensiamo al nostro albero di Natale con le radici che prendono il nutrimento dalla Terra e lo sostengono, da curare con dedizione. Piantare semi di azioni giuste è il modo per far emergere il meglio di ogni cosa. Con un impegno collettivo possiamo avere un impatto positivo sul Pianeta e sulla vita di tutti.  Il mio augurio è di ritrovare il rapporto con la Natura e una nuova relazione tra ambiente, società e sviluppo. Condivisione sia la parola del nuovo anno per un futuro migliore e sostenibile”.

“La sostenibilità è un processo di cambiamento in cui lo sfruttamento delle risorse, l’orientamento dello sviluppo tecnologico, il piano degli investimenti e le modifiche istituzionali sono tutti in sintonia per far fronte ai bisogni e alle aspirazioni dell’umanità. Diventare tutti, dai singoli cittadini alle imprese, socialmente sostenibili é di vantaggio per la reputazione aziendale ma é anche un mezzo per ridurre costi e rischi, aumentando la spinta all’innovazione con ricadute tangibili sulla salute pubblica, la qualità di vita, il benessere personale” conclude Alessandro Miani, presidente SIMA.

Tutte le iniziative tar le vie della città saranno svelate nei prossimi giorni. Molte le sorprese, soprattutto per i bimbi e le famiglie che si regaleranno qualche ora di serenità passeggiando per le vie del centro. Il tutto all’insegna di un “Verde Natale”: Verde come sostenibile, Verde come speranza, Verde come Babbo Natale.